Come ottenere finanziamenti per creare siti web

Website Services

13 Ott Come ottenere finanziamenti per creare siti web

Buone notizie per chi ha intenzione di aprire un nuovo e-commerce o un altra tipologia di sito web, ma non dispone di fondi sufficienti.

foto articolo finanziamenti rainbowwebEsistono infatti i finanziamenti e incentivi europei per il 2017 messi a disposizione dalla UE, anche a fondo perduto, per la crescita dell’economia attraverso il finanziamento di progetti imprenditoriali su più ambiti, da quelli più classici come l’agricoltura a quelli più hi-tech come quelli legati alle smart-city, all’innovazione tecnologica e così via.

In questo modo sarà possinbile avere un sito web con i contributi a fondo perduto. Le agevolazioni sono più facili da ottenere per siti web di tipo e-commerce, che vendono quindi una certa tipologia di prodotto.

Conviene conoscere di che si tratta per aprire un sito web e usufruire di queste agevolazioni.

Con delibera CIPE del 10 luglio 2017, sono stati assegnati all’intervento 67,46 milioni di euro a valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2014-2020, come integrate dalla legge di bilancio 2017. Risulta così completata la copertura finanziaria complessiva di 100 milioni di euro prevista dalla legge istitutiva. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera, il Ministero dello Sviluppo Economico procederà  all’apertura dei termini per la presentazione delle domande di accesso all’agevolazione.

Si può ottenere un prestito a fondo perduto. Si tratta essenzialmente di finanziamenti agevolati che vengono concessi senza obbligo di rimborso. Il capitale erogato, o una parte di esso, non è sottoposto alla restituzione a rate, né a interessi. Più che di un prestito si tratta quindi di una sorta di investimento da parte degli enti pubblici, allo scopo di promuovere lo sviluppo economico e l’autoimpiego. Esistono diverse tipologie di credito a fondo perduto, ciascuna dedicata a una particolare tipologia di richiedenti ed erogata da un ente specifico. Per lo più si tratta di agevolazioni pensate per giovani imprenditori e per chi vuole aprire un’attività, erogate grazie a fondi di provenienza europeastatale o regionale.

Periodicamente vengono infatti emessi dei bandi dedicati a particolari categorie di neo imprenditori, ai quali è possibile partecipare compilando apposita domanda e allegando un business plan convincente.

I prestiti a fondo perduto sono inoltre cumulabili con altre agevolazioni, anche se ovviamente non all’interno dello stesso bando. Una start up che è riuscita ad accedere ai contributi a fondo perduto per poter affrontare la fase di nascita, potrà quindi partecipare in futuro a ulteriori bandi per i quali dovesse essere in possesso dei requisiti necessari.

richiedere prestiti a fondo perduto, devi sapere che tutto dipende dalla tipologia di agevolazione alla quale hai diritto. Ogni bando ha infatti modalità di accesso specifiche.

La maggior parte di tali bandi è gestita da Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. In linea di massima per accedervi è necessario compilare la domanda online registrandosi sul sito web e allegare il business plan, oltre a eventuali altre informazioni circa la propria attività e gli obiettivi che si vogliono perseguire.

Le domande verranno poi analizzate in base all’ordine cronologico in cui sono pervenute all’Agenzia. A una prima fase di valutazione, potrà anche seguire un colloquio con chi ha presentato il progetto, per verificare potenzialità e solidità della strategia ideata.

Bisogna poi recarsi presso una web agency per realizzare concretamente il proprio progetto lavorativo.

Successivamente si deve andare presso la propria camera di commercio la quale fornirà tutte le informazioni necessarie per ottenere tali contributi.

Per la richiesta di un fondo per la creazione del proprio sito internet occorre:

  • puntare  sul sito web che propone  l’e-commerce e che ha più alte probabilità di ricevere un finanziamento concreto.
  • contattare la vostra web agency per richiedere un preventivo per la creazione del sito internet.
  • organizzare un piano d’azione: un finanziatore non vi darà in mano dei soldi semplicemente se avete un idea astratta. Occorre pianificare ogni singolo punto del vostro piano, dal design del sito web al piano di marketing web, passando per il contatto dei fornitori e/o dei potenziali clienti, e così via.
  • andate da un commercialista e chiedete tutto quello che potrebbe comportare l’inizio del vostro progetto. Attenti a tutte le questioni fiscali e legali. Sarà importante presentare un progetto completamente a norma di legge per sperare di ottenere un finanziamento.
  • Se tutti i punti precedenti sono stati soddisfatti, è arrivato il momento di entrare in contatto con l’ente scelto e fissare una data per la presentazione del vostro progetto.

Molte regioni offrono contributi davvero vantaggiosi. Clicca su: pti.regione.sicilia.it/ per scoprire i servizi erogati dalla Regione Sicilia.